Giugno 18, 2020

Integrazione nutrizionale

By Marco Rizzo

Integrazione demistificante: quando è veramente necessaria?

Nutrizionista chiarisce le verità sulla integrazione del cibo . La nostra vita quotidiana è cambiata molto nel corso degli anni, e se la medicina si è evoluta abbastanza per curare malattie “incurabili”, il corpo umano ha dimostrato di aver bisogno di sempre più energia per resistere allo stress causato quotidianamente. Tra i punti più colpiti da questo nuovo stile di vita c’è il cibo , il pilastro iniziale della salute dell’organismo. Svegliarsi presto, passare ore nel traffico, fare spuntini tutto il giorno sotto l’influenza di troppo caffè, tornare a casa e continuare a preparare la cena … Non proprio.

Come modificare consistenza cibi e bevande | Nutritional Academy

Purtroppo il tempo stringe e le poppate, oltre ad essere sbagliate, non vengono fatte con cura e non con tutti i nutrienti necessari all’organismo. Ci sono molti snack, caffè, “snack” e pasti pesanti che non contribuiscono alla nostra salute, inoltre è chiaro che è quasi impossibile avere una dieta perfetta con tutto ciò di cui il corpo ha bisogno. E questo è, dopotutto, il ruolo dell’integrazione alimentare. “L ‘ integrazione è indicata quando l’assunzione di cibo non riesce a soddisfare le esigenze nutrizionali. Ci sono diversi sintomi che indicano una carenza di nutrienti, come una bassa immunità con frequenti recidive di raffreddori, crampi, unghie deboli, capelli fragili e secchi, macchie sulla pelle, debolezza, malattie parodontali, problemi alle ossa, obesità, diabete e persino depressione e cancro “, afferma la dott.ssa Dalila Marciele Nunes, nutrizionista e consulente di Vital Natus.

La supplementazione è un medicinale?

Gli integratori alimentari - quando è realmente necessario assumerli

Ci sono due estremi quando si tratta di integrazione: chi crede che agisca come un “medicinale” per ingrassare, dimagrire, o chi ne conosce i benefici e se lo prende da solo, provocando tanti problemi che aiutano, in seguito, nella posizione di “cattivo” di cibo. L’integrazione ha la funzione di dare all’organismo tutte le vitamine e i minerali di cui necessita, tuttavia, va assunta sempre con il parere del medico e mai da sola. “Le persone confondono gli integratori per lo sport utilizzati dagli atleti per aumentare la massa muscolare o perdere peso , con gli integratori vitaminici che aiutano una persona ad avere nutrienti quotidiani per prevenire e curare le malattie” , dice il nutrizionista.

Una domanda comune è: gli integratori vengono venduti in capsule di farmaci? “Nonostante siano una pillola, gli integratori non sono rimedi, ma sostanze naturali”, spiega Arthur Leão, di Vital Natus. Un’altra domanda comune è se gli integratori fanno ingrassare. È qui che entra in gioco la guida medica. Dalila spiega che non hanno calorie, quindi non ingrassano. Tuttavia, ciò che accade è che questi nutrienti possono partecipare a funzioni che aumentano l’appetito, inducendo la persona a mangiare di più e ad aumentare di peso. Pertanto, è fondamentale sapere com’è la tua salute e lasciare che un medico valuti ogni caso, consigliando la giusta integrazione per ciascuno. Dettagli ancora di più: chiarisce che è necessario conoscere la routine della persona, se si esercita, per quanto tempo si esercita e la sua intensità.

“Un’inadeguata integrazione può causare gravi danni alla salute del paziente. Troppo ferro può depositarsi nelle arterie e causare stanchezza. Molta vitamina C è in grado di aumentare il rischio di calcoli renali. E nel fegato potrebbe esserci un accumulo di grasso. Inoltre, se l’individuo è fuorviato, può aumentare la percentuale di grasso, avere allergie all’acne, ai gas e alle vie respiratorie, se consuma un eccesso di proteine. Può anche essere difficile da digerire “, sottolinea il consulente Vital Natus.

Gli integratori alimentari: quando usarli e come?

Anche i bambini possono aver bisogno di integratori e, come nel caso degli adulti, è importante avere il supporto e il monitoraggio del pediatra. Vale anche la pena controllare i produttori di questi integratori e prestare attenzione anche alla confezione che conserva le pillole, perché a seconda del nutriente, hanno bisogno di involucri speciali in diversi colori per preservare il loro effetto. In altre parole, con il parere del medico, è possibile scoprire se c’è una necessità di integrazione e un suo adeguato consumo, senza miti, paure e, soprattutto, senza neura.